Comunicato Stampa di mercoledì 1 marzo 2017
 

Scordamaglia sul libro bianco dell’Europa: “Basta compromessi al ribasso: o Europa piena o meglio niente”

 

Comunicato Stampa

“Oggi più che mai, a fronte di un euroscettismo crescente e una potenziale frammentazione del nostro mercato unico abbiamo bisogno di un''Unione forte, determinata e capace di superare miopi interessi nazionalistici e guidare fermamente e con lungimiranza la direzione di una inarrestabile globalizzazione”. Così Luigi Scordamaglia presidente di Federalimentare commenta l’annuncio della presentazione del Libro bianco sul futuro dell''Europa fatto dal Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker.

Il white paper verrà discusso tra i leader dei 27 Stati membri dell''Unione europea la prossima settimana e costituirà la base del dialogo per il prossimo Vertice dei Capi di Stato a Roma a fine mese dove verranno festeggiati i 60 anni dei trattati europei e dove si auspica un forte rilancio dell''unione europea. Ed è sempre Scordamaglia a ricordare che sarà “proprio nel nostro Paese che verranno commemorati i Trattati di Roma, nei quali più di 60 anni fa fu scritto il manifesto per l''unità europea”.

Il libro nasce per dare l''opportunità ai capi di Stato e di governo di avviare una profonda riflessione sul futuro dell''Unione europea al fine di garantire l''unità e la cooperazione tra i 27 Stati membri ed offrendo altresì alcune proposte concrete. “É a questa Unione che l''industria alimentare italiana fornirà sempre il più convinto ed ampio appoggio e supporto”. E conclude Scordamaglia “Al contrario ogni compromesso al ribasso, ogni continuazione di politiche finalizzate a delegare ai singoli stati membri decisioni fondamentali per avere regole uniche in un mercato unico vedrà Federalimentare nettamente contraria. Piuttosto che un''Europa al ribasso meglio non averla".