Comunicato Stampa di giovedì 15 dicembre 2016
 

FEDERALIMENTARE SU SANZIONI ALLA RUSSIA

 

SCORDAMAGLIA: “IL PROLUNGAMENTO DECISO OGGI DALLA COMUNITA’ PER ALTRI 6 MESI PERPETUA UN ERRORE STRATEGICO, PROPRIO NEL MOMENTO IN CUI SI RIAPRONO LE PROSPETTIVE DI CRESCITA DEL MERCATO RUSSO”

Roma, 15 dicembre “La notizia era temuta - esordisce il Presidente di Federalimentare, Luigi Scordamaglia – ma la delusione legata al prolungamento, deciso oggi per altri sei mesi, delle sanzioni UE alla Russia è grande lo stesso”. “I grandi spazi del mercato russo si stanno riaprendo, proprio adesso - sottolinea Scordamaglia – con l’assestamento e la lenta ripresa in atto dell’economia russa”. “Il riaffacciarsi, dopo oltre due anni di rovinose cadute, del segno “più” nell'' export italiano del nostro “food and beverage” verso la Russia, con il +0,6% appena emerso proprio su gennaio-settembre, è un segnale e un auspicio importante”.

“Occorre disinnescare contrapposizioni frontali che non portano a niente - conclude Scordamaglia - ancora una volta l''Europa sceglie di non scegliere lasciando ad altri (USA) la prima mossa. Nonostante la progressiva integrazione dei mercati europei e russi sarebbe la naturale evoluzione per entrambi".