Comunicato Stampa di venerdì 7 novembre 2014
 

Il Presidente Federalimentare Filippo Ferrua annuncia il raggiungimento di due importanti accordi con i Sindacati in tema di contratto a tempo determinato e di rappresentanza sindacale

 

Comunicato Stampa 7 novembre 2014

Il 7 novembre 2014 le Associazioni industriali alimentari, coordinate da Federalimentare, e le Organizzazioni sindacali Fai-Cisl, Flai-Cgil, Uila-Uil hanno sottoscritto due importanti Accordi. Il primo riguarda il recepimento nel CCNL di categoria delle novità introdotte dalla Legge 78/2014 sul contratto a tempo determinato. “E’ stato fissato così al 25% - precisa Federalimentare - il limite percentuale di legge all’utilizzo dei contratti a termine, e sono state definite le modalità di calcolo di tale percentuale, riferita alla media annua. E’ stata prevista inoltre la possibilità di non applicare alcun intervallo temporale in tutti i casi di assunzione a termine di durata non superiore a 12 mesi”.

In tema di proroghe, nel confermare le 5 proroghe di legge per i rapporti a tempo determinato, Federalimentare ricorda che “le Parti hanno previsto la possibilità di 4 proroghe anche per le assunzioni a carattere stagionale, nel rispetto delle durata massima complessiva di 8 mesi per ogni singolo contratto”.

“Il secondo Accordo – prosegue Federalimentare - riguarda il recepimento nel CCNL di alcuni aspetti di più immediata applicazione del T.U. sulla rappresentanza. E cioè, la disciplina delle rappresentanze sindacali unitarie e la fissazione di periodi definiti per i rinnovi delle stesse rsu, nonché l’efficacia e la esigibilità degli accordi aziendali”.

In conclusione, il Presidente Ferrua sottolinea che “entrambe le intese sono state raggiunte con soddisfazione dalle Parti: un fatto che testimonia ancora una volta la qualità delle relazioni industriali del Settore”.