Comunicato Stampa di martedì 27 novembre 2012
 

FEDERALIMENTARE, VIVA PREOCCUPAZIONE PER CLIMA DI INCERTEZZA SU CLAIM NUTRIZIONALI

 

Comunicato Stampa - 27 novembre 2012

Più che sanzioni serve orientamento chiaro e condiviso

Riguardo le sanzioni dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato comminate nei confronti di alcune importanti aziende del settore, Federalimentare deve constatare quanto, a sei anni dall’introduzione del regolamento comunitario sui claim nutrizionali e sulla salute, la sua applicazione sia ancora problematica. Federalimentare esprime viva preoccupazione per il clima di incertezza sul diritto e sui principi da rispettare nel quale gli operatori del settore alimentare sono costretti a navigare. L’industria alimentare ha fortemente bisogno di un orientamento chiaro e condiviso, coerente alle regole comuni e all’interpretazione loro offerta in Europa e negli altri Paesi membri, in linea con i prioritari diritti dei consumatori, senza tuttavia discriminare irragionevolmente le aziende e i loro prodotti nella competizione internazionale. In tal senso urge che i lavori di coordinamento tra le rappresentanze imprenditoriali, il Ministero della Salute e l’Autorità Garante raggiungano al più presto una linea interpretativa condivisa.

Roma, 27 novembre 2012