Comunicato Stampa di lunedì 14 novembre 2011
 

ASSOCARNI: basta confronti ideologici sugli Ogm

 

COMUNICATO STAMPA

“Serve un confronto pacato ed oggettivo su dati certi e scientifici, non il solito scontro ideologico che ha precluso all''agroalimentare italiano qualsiasi progetto strategico a medio e lungo termine”.
E'' quanto ha dichiarato oggi Luigi Scordamaglia, Vice Presidente di Assocarni e Federalimentare al convegno dedicato alla discussione sugli OGM dal titolo "Biotecnologie: quanto costa non decidere", organizzato da Futuragra in collaborazione con Libertiamo.
“La filiera zootecnica italiana nella sua interezza non può fare a meno di materie prime anche geneticamente modificate e questo, piaccia o no, è un incontrovertibile dato di fatto. Chiunque ha il diritto di creare e valorizzare filiere Ogm free o ritenere che non sia negli Ogm il futuro della filiera agroalimentare italiana. Ma nessuno ha il diritto di precludere il futuro produttivo del nostro Paese con divieti oscurantistici alla ricerca, sia in laboratorio che in campo aperto, che taglierebbe definitivamente fuori l''Italia dalla possibilità di fornire una risposta quantitativa e qualitativa alle crescenti esigenze alimentari del nostro pianeta”.