Comunicato di giovedì 9 dicembre 2021
 

Nutriscore, Federalimentare: “Sistema sbagliato senza se e senza ma. No all’esclusione dei prodotti a denominazione d’origine”

 

Vacondio: “A chi giova questo gioco?”.

“Il Nutriscore è un sistema sbagliato senza se e senza ma. Non devono esserci eccezioni e non accettiamo compromessi” così Ivano Vacondio, presidente di Federalimentare commenta alcune prese di posizione che sembrano abbozzare aperture di compromesso sul Nutriscore rivolte al ministro dello sviluppo economico Giorgetti, a quello della salute Speranza e al ministro dell’agricoltura Patuanelli e cioè di confermare l’esclusione dei prodotti a denominazione d’origine da sistemi di etichettatura nutrizionale.

“Se portiamo avanti l’esclusione di questi prodotti, combatteremo una battaglia a metà, che presta il fianco a facili attacchi - dice il presidente di Federalimentare Vacondio che ricorda che DOP e IGP, seppure importanti dal punto di vista dell’immagine, rappresentano intorno al 10-11% del fatturato dell’industria alimentare e il 20% dell’export”

“Sono tutte prese di posizione che indeboliscono la posizione italiana in Europa, da sempre unita e fortemente contraria al Nutriscore” dice Vacondio, che aggiunge: “Il governo italiano non può fare passi indietro adesso dopo che dubbi sul nutriscore vengono avanzati anche in Francia e, soprattutto dopo il forte sostegno del nostro presidente del Consiglio nella battaglia contro il nutriscore. A chi giova questo gioco?”.