Comunicato di venerdì 16 ottobre 2020
 

Federalimentare, Vacondio: “Bene Misiani, opportuno rinvio di plastic e sugar tax”

 

Secondo il Presidente di Federalimentare “non si può non tener conto dell’emergenza Covid”

“L’industria alimentare italiana accoglie con soddisfazione l''eventuale rinvio di plastic e sugar tax, ipotizzato martedì scorso dal Vice Ministro dell’Economia, Antonio Misiani, nel corso di un convegno sul fisco”. Lo afferma il Presidente di Federalimentare, Ivano Vacondio, secondo il quale “con l''emergenza Covid-19 le imprese italiane sono state sottoposte a uno stress senza precedenti. Inasprire ulteriormente la situazione con nuove imposte significa mettere a rischio la sopravvivenza stessa di molte aziende e di un gran numero di posti di lavoro”.

Vacondio ricorda che i due provvedimenti sono stati presi prima dell''esplosione della pandemia: “L’emergenza coronavirus ha completamente modificato lo scenario economico. Non tenerne conto potrebbe avere effetti ben diversi da quelli prefigurati al momento della decisione”.

Il Presidente si è poi soffermato sulla sugar tax: “L’imposizione di una tassa sulle bevande dolcificate appare in contraddizione con la posizione tenuta dall’Italia a livello internazionale su profili nutrizionali ed etichettatura fronte pacco”. “Il nostro Governo – ha concluso Vacondio – ha giustamente sostenuto, in ambito UE e all''ONU, che non è il singolo alimento a causare obesità e malattie non trasmissibili ma la dieta generale e lo stile di vita delle persone. L''introduzione di un''imposta contro una singola categoria merceologica contraddice questo principio e indebolisce le argomentazioni con cui il nostro Paese contrasta la proposta del Nutriscore quale sistema di etichettatura fronte pacco armonizzato a livello europeo”.